Norvegia: legislazione sui prodotti da vaping

2021-10-04T16:38:15+02:00 Agosto 30th, 2021|Mondo, Normative|0 Commenti
Reading Time: 2 mins

La Norvegia è un membro dell’Area Economica Europea (EEA) e rientra quindi nel processo attualmente in corso per incorporare la Direttiva sui prodotti del tabacco (2014/40/EU-TPD) nell’accordo EEA. Ad oggi i prodotti per il vaping sono soggetti a normative diverse in base al contenuto di nicotina.

Prodotti da vaping con nicotina

È infatti vietato produrre, introdurre o vendere in Norvegia sigarette elettroniche ed e-liquid contenenti nicotina. L’importazione privata di sigarette elettroniche con nicotina è consentita dall’area UE/SEE esclusivamente per uso personale/medico, sotto la legislazione che regola la produzione e l’importazione di prodotti farmaceutici.

Prodotti da vaping senza nicotina

Le sigarette elettroniche senza nicotina possono essere legalmente vendute a persone di età superiore ai 18 anni ma ogni forma di pubblicità di e-cigs/e-liquid, così come la loro esposizione e la distribuzione di prodotti gratuiti è severamente vietata dalla legge.

La nuova legge

Nel dicembre 2016 il parlamento norvegese ha emesso una nuova legge, che prevede la revoca del divieto di vendita e importazione di sigarette elettroniche e ricariche contenenti nicotina. La nuova legge entrerà probabilmente in vigore nel 2022.
Lo scopo della nuova legge (che modifica la legge sul controllo del tabacco N. 5 2017-02-10) è migliorare il mercato interno nello Spazio Economico Europeo per le sigarette elettroniche e aggiornare le normative sul tabacco, in linea con le esigenze del mercato e gli sviluppi della ricerca in il campo.

Alcuni dei requisiti della nuova legge saranno:

  • Registrazione: i produttori e gli importatori dovranno registrare i propri prodotti (sigarette elettroniche e contenitori di ricarica) almeno sei mesi prima della prevista introduzione sul mercato e per qualsiasi modifica sostanziale dei prodotti.
  • Raccolta informazioni: produttori, importatori e distributori disporranno di un sistema per la raccolta di informazioni su tutti gli effetti ritenuti dannosi o indesiderati del prodotto sulla salute umana. Le informazioni sugli obblighi di notifica saranno rilasciate dal Ministero.
  • Monitoraggio del mercato: produttori e importatori dovranno riportare annualmente il volume delle vendite, le preferenze dei consumatori, le modalità di vendita e il riepilogo delle ricerche di mercato.

Una volta entrata in vigore la nuova Legge, tutti i requisiti saranno chiariti.